LO SPIRITO DELLA SCUOLA

Il KUNG FU non è solo un'arte marziale, ma è un'arte di vita e come tale studia l'uomo nella sua vera essenza, nei suoi comportamenti, nelle sue reazioni, nel suo vivere con se stesso con gli altri.

Durante lo studio del KUNG FU ci troviamo ad eseguire quelle che comunemente chiamiamo " tao lu", cioè una serie di movimenti concatenati nelle più diverse e svariate azioni, direzioni e di intenzioni.

Solitamente la difficoltà e preoccupazione iniziale è quella di apprendere la corretta sequenza dei movimenti, ovvero lo schema.
Con l’allenamento si vengono a creare degli " automatismi motori" che ci permettono di eseguire fisicamente la forma in automatico senza preoccuparci della sequenza di movimenti.

Potremo perciò concentrarci sull'esatta esecuzione della respirazione; finchè anche questa creerà degli " automatismi respiratori".
Poi c’è l'intenzione e le conseguenti emozioni sono altrettanto importanti per una corretta esecuzione ed interpretazione della forma.
Saranno proprio queste le progressive tappe da raggiungere, formando un sentiero da percorrere. La forma per essere tale ha bisogno di essere supportata, sostenuta ed appoggiarsi su qualcosa: l’intenzione!

Bisogna essere come l'acqua, quanto più l'energia è libera di muoversi, tanto più lo schema sarè pura potenza pur conservando inalterato lo schema della forma.
È cioè l'espressione di ciò che siamo, perchè in fondo appare ciò che esprimiamo!
Così come l'acqua pur prendendo la forma del recipiente che la contiene conserva sempre la sua natura di acqua.

È un onere ed un onore portare, per gli anni per cui mi sarà possibile, il testimone di questa affascinante arte per poi passarlo a chi si farà trovare pronto a riceverlo, il tempo farà in modo che alcune tecniche si evolvano, ma io spero vivamente che lo spirito non cambi mai e rimanga saldo e forte per proseguire questo cammino attraverso gli anni e le civiltà che verranno.
Spero che i miei allievi capiscano l’importanza che teoria, pratica, studio e tecnica crescano di pari passo in modo da supportarsi l’una con l’altra trovando riscontro e aumentando il grado di consapevolezza ed autonomia di ognuno.
La strada sarà lunga, lo so, ma sapere che si è rivolti nella giusta direzione è fondamentale.

Anche se quello che spiego durante i momenti di teoria e che cerco di divulgare per quanto mi è possibile risulta incomprensibile a qualcuno di voi, sforzatevi, perchè il vostro disagio l’ho vissuto anch’io anni addietro, superandolo senza difficoltà, e ora, memore di ciò, cerco di agevolarvi e per quanto mi è possibile aiutarvi nel vostro percorso.

Il Maestro
Bon Giuseppe